20 dic – 18 gen: Jan Fabre, Piazza Plebiscito

Cinque delle più famose sculture in bronzo dell’artista belga Jan Fabre abitano la maestosa piazza nel cuore di Napoli, la mia città. Da quattordici anni Piazza Plebiscito ospita, durante il periodo natalizio (ma non solo), installazioni e opere di grandi artisti contemporanei, esempi indimenticabili: la montagna di sale con i cavalli di Mimmo Paladino, i teschi di Rebecca Horn, opere di Kounelllis, Merz, Zorio, Paolini, Kapoor, Kosuth, Serra, Lewitt e tanti altri.

Quest’anno sul palcoscenico le opere sono di poca invadenza, ma situate con criterio. Le sculture L’Homme qui donne du feu (1999), L’Homme qui mèsure les nuages (1998), L’Homme qui pleure et rit (2005), L’Astronaute qui dirige la mer (2006), L’Homme qui écrit sûr l’eau (2006) sono infatti collocate, seguendo una scelta dell’artista, all’interno dell’emiciclo della piazza ma coinvolgono anche uno dei terrazzi di Palazzo Reale ed il colonnato della chiesa di San Francesco di Paola.

Inoltre, all’interno del cortile d’onore del Palazzo Reale, è “atterrata” e si può visitare fino al 13 gennaio, la navicella spaziale Soyuz.

Con curiosità ho girato in lungo e largo la Piazza, certo due delle sculture sono poco visibili, se non tramite le ombre, ma tra tutte ho preferito:
l'uomo che dona il fuoco

l'uomo che dona il fuoco

l'uomo che scrive sull'acqua

l'uomo che scrive sull'acqua

navicella spaziale Soyuz

navicella spaziale Soyuz

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: